MARIA
VALTORTA

Voglio che le anime possano bere alla Fonte vitale della mia parola

'A Colui che siede sul trono e all'Agnello
Lode, Onore, Gloria e Potenza,
nei secoli dei secoli'.

OPERA MAGGIORE

A A A

VOLUME I



I. Introduzione. Dio volle un seno senza macchia
II. Gioacchino ed Anna fanno voto al Signore
III. Alla festa dei Tabernacoli. Gioacchino e Anna possedevano la Sapienza
IV. Anna con un cantico annunzia di esser madre. Nel Suo Seno è l'Anima Immacolata di Maria
V. Nascita di Maria. La sua verginità nell'eterno pensiero del Padre
VI. Purificazione di Anna e offerta di Maria, che è la Fanciulla perfetta per il Regno dei Cieli
VII. La piccola Maria con Anna e Gioacchino. Sulle sue labbra è già la Sapienza del Figlio
VIII. Maria accolta nel Tempio. Ella, nella sua umiltà, non sapeva di essere la Piena di Sapienza
IX.. La morte di Gioacchino e Anna fu dolce, dopo una vita di sapiente fedeltà a Dio nelle prove
X. Cantico di Maria. Ella ricordava quanto il suo spirito aveva visto in Dio
XI. Maria confida il suo voto al Sommo Sacerdote
XII. Giuseppe prescelto come sposo della Vergine
XIII. Sposalizio della Vergine con Giuseppe, istruito dalla Sapienza ad essere custode del Mistero
XIV. Gli Sposi arrivano a Nazareth
XV. A conclusione del Prevangelo
XVI. L'Annunciazione.
XVII. La disubbidienza di Eva e l'ubbidienza di Maria
XVIII. Maria annuncia a Giuseppe la maternità di Elisabetta e affida a Dio il compito di giustificare la sua.
XIX. Maria e Giuseppe alla volta di Gerusalemme.
XX. Partenza da Gerusalemme. L'aspetto beatifico di Maria. Importanza della preghiera per Maria e Giuseppe.
XXI. L'arrivo di Maria a Ebron e il suo incontro con Elisabetta.
XXII. Le giornate ad Ebron. I frutti della carità di Maria verso Elisabetta.
XXIII. Nascita di Giovanni Battista. Ogni sofferenza si placa sul seno di Maria.
XXIV. Circoncisione di Giovanni Battista. Maria è Sorgente di Grazia per chi accoglie la Luce.
XXV. Presentazione di Giovanni Battista al Tempio e partenza di Maria. La Passione di Giuseppe
XXVI. Giuseppe chiede perdono a Maria. Fede, carità e umiltà per ricevere Dio.
XXXVII. L'editto del censimento. Insegnamenti sull'amore allo sposo e sulla fiducia in Dio.
XXVIII. L'arrivo a Betlemme.
XXIX. La nascita di Gesù. Efficacia salvifica della divina maternità di Maria.
XXX. L'annuncio ai pastori, che diventano i primi adoratori del Verbo fatto Uomo.
XXXI. Visita di Zaccaria. La santità di Giuseppe e l'ubbidienza ai sacerdoti
XXXII. Presentazione di Gesù al Tempio. La virtù di Simeone e la profezia di Anna.
XXXIII. Ninna-nanna della Vergine
XXXIV. Adorazione dei Magi. È "vangelo della fede".
XXXV. Fuga in Egitto. Insegnamenti sull'ultima visione legata all'avvento di Gesù.
XXXVI. La sacra Famiglia in Egitto. Una lezione per le famiglie.
XXXVII. Prima lezione di lavoro a Gesù, che non uscì dalla regola dell'età
XXXVIII. Maria maestra di Gesù, Giuda e Giacomo
XXXIX. Preparativi per la maggiore età di Gesù e partenza da Nazareth
XL. L'esame di Gesù maggiorenne al Tempio
XLI. La disputa di Gesù nel Tempio coi dottori. L'angoscia della Madre e la risposta del Figlio.
XLII. La morte di Giuseppe. Gesù è la pace di chi soffre e di chi muore
XLIII. A conclusione della vita nascosta
XLIV. L'addio alla Madre e partenza da Nazareth. Il pianto e la preghiera della Corredentrice
XLV. Predicazione di Giovanni Battista e Battesimo di Gesù. La manifestazione divina.
XLVI. Gesù tentato da Satana nel deserto. Come si vincono le tentazioni.
XLVII. L'incontro con Giovanni e Giacomo. Giovanni di Zebedeo è il puro fra i discepoli.
XVLIII. Giovanni e Giacomo riferiscono a Pietro il loro incontro con il Messia.
XLIX. L'incontro con Pietro e Andrea dopo un discorso nella sinagoga. Giovanni di Zebedeo grande anche nell'umiltà.
L. A Betsaida nella casa di Pietro. L'incontro con Filippo e Natanaele.
LI. Maria manda Giuda Taddeo ad invitare Gesù alle nozze di Cana
LII. Le nozze di Cana. Il Figlio non più soggetto alla Madre compie per Lei il primo miracolo.
LIII. La cacciata dei mercanti dal Tempio.
LIV. L'incontro con Giuda di Keriot e con Tommaso. Simone Zelote sanato dalla lebbra
LV. Un incarico affidato a Tommaso
LVI. Simone Zelote e Giuda Taddeo uniti nella sorte
LVII. Nazareth con Giuda Taddeo e con altri sei discepoli
LVIII. Garigione di un cieco a Cafarnao dopo una lezione di pesca applicata alle anime
LIX. Un indemoniato guarito nella sinagoga di Cafarnao a conclusione di una disputa.
LX. Guarigione della suocera di Simon Pietro.
LXI. Gesù benefica i poveri dopo aver detto la parabola del cavallo amato dal re.
LXII. Gesù cercato dai discepoli mentre prega nella notte.
LXIII. Il lebbroso guarito presso Corazim.
LXIV. Il paralitico guarito a Cafarnao.
LXV. La pesca miracolosa e l'elezione dei primi quattro apostoli.
LXVI. Giuda di Keriot al Getsemani diviene discepolo
LXVII. Il miracolo delle lame spezzate alla porta dei Pesci
LXVIII. Gesù, nel Tempio con l'Iscariota, ammaestra
LXIX. Gesù istruisce Giuda Iscariota
LXX. Al Getsemani con Giovanni di Zebedeo. Un paragone tra il Prediletto e Giuda di Keriot
LXXI. Giuda Iscariota presentato a Giovanni e a Simone Zelote
LXXII. Verso Betlem con Giovanni, Simone Zelote e Giuda Iscariota
LXXIII. A Betlem, nella casa di un contadino e nella grotta della Natività
LXXIV. All'albergo di Betlem e sulle macerie della casa di Anna
LXXV. Gesù ritrova i pastori Elia e Levi
LXXVI. A Jutta dal pastore Isacco. Sara e i suoi bambini
LXXVII. A Ebron nella casa di Zaccaria. L'incontro con Aglae
LXXVIII. A Keriot. Morte del vecchio Saul